Il contenuto vince anche a Cecina

È sold out anche al Teatro De Filippo di Cecina

Un successo inatteso, un’accoglienza ovunque straordinaria. "Il Contenuto vince?", scritto da Lamberto Giannini e diretto dallo stesso Giannini e da Rachele Casali ha fatto in pochi giorni il tutto esaurito a Pisa, a Sarzana e adesso anche a Cecina. Uno spettacolo voluto dalla Fondazione Casa Cardinale Maffi per celebrare i suoi 75anni di attività e che coinvolge sul palco gli assistiti della Fondazione (disabili, anziani, e persone con disabilità psichica), alcuni operatori delle sue otto Strutture (educatori, terapisti occupazionali, psicologi, fisioterapisti, oss, terapisti della neuro psicomotricità dell’età evolutiva e animatori), e alcuni volontari dell’associazione Holtre (disabili e giovani studentesse) che da anni organizzano laboratori teatrali e progetti di autonomia sul territorio, coinvolgendo fasce di disabilità giovanile.  L’appuntamento è per sabato 26 novembre alle ore 21 quando sulle note di Ballo in Fa diesis minore di Angelo Branduardi, con ritmo medievale i quaranta attori, mento alto e battito di mani a tempo, entreranno sul palcoscenico. Saranno tutti vestiti allo stesso modo con le uniformi tipiche degli operatori sanitari, ma con i colori della Fondazione (bianco, rosso, giallo, verde e blu). Sul fondo una gigantesca matrioska li guarderà immobile come a chiedere: conta più il contenuto o il contenitore? 

«Non potevamo non portare anche a Cecina, dove la Maffi è nata 75 anni fa, uno spettacolo che ha coinvolto e commosso già ben oltre mille persone nelle sue repliche di Pisa e Sarzana» racconta Franco Falorni Presidente della Fondazione Maffi «proprio in questo Comune tutto è cominciato nel 1947 quando l’allora Arcivescovo di Pisa, Gabriele Vettori, istituì la Casa della Carità Cardinale Maffi. Molto si dovette all’intraprendenza dell’allora parroco di San Pietro in Palazzi, don Pietro Parducci, del quale ricorrono il 29 novembre i 25 anni dalla scomparsa e che celebreremo con una Messa in suffragio nella chiesa di San Pietro Apostolo a Palazzi. Essere al Teatro De Filippo di Cecina sabato prossimo e aver raggiunto il sold out con oltre una settimana di anticipo è per noi una grande soddisfazione che ci conferma quanto il nostro lavoro quotidiano, ma soprattutto quello dei nostri operatori sia apprezzato in questo territorio».

Aggiunge il sindaco di Cecina Samuele Lippi «Lo spettacolo a cui ci apprestiamo ad assistere, che vedrà protagonisti i ragazzi della Fondazione Maffi e i ragazzi della Associazione Holtre, scritto e diretto da Lamberto Giannini, è un grande orgoglio per l'intera comunità. Un modo nobile per celebrare i 75 anni di attività della Fondazione Maffi sul nostro territorio».

Grazie a Il Tirreno e a La Nazione

Condivi questo post

“Il contenuto vince?”

Teatro gremito fino al loggione, standing ovation finale e applausi ripetuti anche a scena aperta: questi i risultati raccolti lo scorso 30 settembre al Teatro Verdi di Pisa per “Il contenuto vince?”, lo spettacolo voluto dalla Fondazione Maffi per celebrare i suoi 75 anni e che, a gran richiesta, arriva al Teatro degli Impavidi di Sarzana il 6 novembre prossimo alle ore 17.

Contenuto o contenitore? È più l’uno o più l’altro a fare la differenza? È  questo il tema dello spettacolo, scritto da Lamberto Giannini e diretto da quest’ultimo e da Rachele Casali, che coinvolgerà sul palcoscenico degli Impavidi di Sarzana diciassette fratelli preziosi della Fondazione Maffi (anziani e persone con disabilità psichica e fisica), quattordici operatori delle otto Strutture della Maffi (educatori, terapisti occupazionali, psicologi, fisioterapisti, oss, terapisti della neuro psicomotricità dell’età evolutiva e animatori), e alcuni volontari dell’Associazione Holtre di Rosignano Solvay.

Lo spettacolo è gratuito ed è ancora possibile prenotarsi inviando una mail a 75anni@fondazionemaffi.it, indicando nome cognome e numero di telefono.

Condivi questo post

Capolavori re-interpretati e raccontati

ieri, 29 settembre 2022, l’inaugurazione a Palazzo Blu a Pisa

Si è inaugurata ieri, a Palazzo Blu a Pisa, la mostra "Capolavori re-interpretati e raccontati". 
L’esposizione è il risultato di alcune attività educative svolte all’interno di una Struttura Residenziale Psichiatrica della Fondazione Casa Cardinale Maffi. Dodici fotografie ritraggono alcuni assistiti della residenza mentre interpretano alcuni capolavori dell’arte mondiale. La visione delle immagini assume originalità e profondità grazie all’ascolto di dodici podcast che raccontano le storie personali dei protagonisti, in un dialogo con l’arte e i temi universali ad essa connessi.

L’idea nasce durante il lockdown del 2020 quando Valentina Guastini e Marta Chiavistelli, educatrici della Struttura Residenziale Psichiatrica di Fivizzano della Fondazione Maffi - che nel 2022 celebra 75 anni di attività - coinvolgono alcuni assistiti della Residenza in un progetto di reinterpretazione fotografica di famose opere d’arte. 

Ne nascono dodici fotografie, stampate in grande formato, che reinterpretano altrettanti capolavori dell’arte mondiale: da Magritte a Leonardo da Vinci, passando da Jan Vermeer, Grant Wood, Caravaggio, Frida Kahlo, Jan Van Eyck, Edvard Munch e Paul Gauguin. Accanto ad ogni scatto, nella didascalia, insieme ad alcune informazioni sull’opera d’arte e sulla re-interpretazione fotografica, si aggiunge un QR code che indirizza all’audio con le storie degli interpreti. 

L’arte da un lato e la narrazione dall’altro, così come sono state interpretate, diventano strumenti di riflessione e di analisi del vissuto personale, con un obiettivo ambizioso: sfidare i pregiudizi e offrire una nuova visione della malattia psichiatrica. 

Lo stigma si combatte anche così, permettendo alle persone con disabilità psichica di esprimersi, di raccontarsi, sia con le immagini che con le parole. Iniziative di questo tipo, che non a caso trovano ospitalità nei luoghi eccellenti della cultura come Palazzo Blu, mettono in luce l’approccio della Fondazione Maffi: valorizzare le persone fragili e promuovere la loro immagine nella società, insieme alla professionalità dei suoi operatori. 

La mostra è interessante e originale di per sé, anche in chiave puramente estetica. L’inaugurazione della mostra è stata accompagnata dalla lectio magistralis della professoressa Liliana dell’Osso su ‘Arte e psichiatria. Il caso di Edvard Munch’. 

L’esposizione sarà fruibile dal 30 settembre al 9 ottobre 2022 nella sala della biblioteca di Palazzo Blu (piano terra), e l’ingresso è gratuito. 

L’orario di visita è dal martedì al venerdì, dalle 10 alle 19, sabato e domenica, dalle 10 alle 20. Per info palazzoblu.it

Condivi questo post

“Cammina con noi”, ieri pomeriggio a Collesalvetti.

Nel pomeriggio di ieri, alcuni dei nostri ragazzi, insieme a tanti bambini e adulti iscritti al Gruppo Podistico Arcobaleno di Collesalvetti, hanno preso parte alla camminata di inclusione, con partenza dalla Piazza della Repubblica e arrivo presso gli impianti sportivi di Via Armando Picchi.

L’evento, organizzato dal GP Arcobaleno, è stato patrocinato dal Comune di Collesalvetti; queste le parole dell’Assessore Sara Paoli che ha salutato con affetto i bambini e i fratelli preziosi della Fondazione e dato il via alla camminata: “questa piazza si colora con le tinte dell’arcobaleno e non c’è modo migliore per ripartire e tornare a stare insieme. Ringrazio tutti i bambini presenti, le loro famiglie, gli educatori e gli ospiti della Fondazione Maffi per aver aderito a questa iniziativa. Infine, un particolare 𝐺𝑟𝑎𝑧𝑖𝑒 a tutto il Gruppo Arcobaleno.”

La camminata si è conclusa con la premiazione di tutti i partecipanti, una bella merenda e, per la gioia di tutti, con un bel  un tuffo rinfrescante in piscina.

Grazie di cuore a tutti i bambini, al GP Arcobaleno e al Comune di Collesalvetti

#fccmnoi

#fratellipreziosi

www.fondazionemaffi.it

il post sull’evento sulla pagina facebook del Comune di Collesalvetti:

https://www.facebook.com/comunecollesalvettipaginaufficiale/posts/pfbid08X9eVLCHMHsqb6HaYtUkKP8HHebf1m1km4W5eBdasBS2wYDJYvwp2W5PmFFmTsVUl

Condivi questo post

La Fondazione a "Fivizzano Sapori 2022"

FCCMnoi "La Bottega del Cardinale" in Piazza

Nei giorni scorsi Fivizzano (MS), borgo storico nel cuore della Lunigiana, ha finalmente riaperto le porte a “SAPORI”, manifestazione culturale ed enogastronomica ricca di eventi e vita. 

"Villa San Giuseppe", la nostra struttura di Fivizzano, parte integrante del tessuto sociale di questo territorio, ha partecipato in maniera entusiastica alla festa con i suoi fratelli preziosi e operatori. 

Sono loro, siamo Noi “La Bottega del Cardinale”, in esposizione permanente al centro della Piazza Medicea, che ha aperto i battenti con ritrovato entusiasmo e proposto, ad un pubblico curioso e generoso, i suoi prodotti artigianali, l'olio delle nostre olive e i prodotti del nostro orto. 

Insieme a noi e a tanti amici c’erano Eugenio Giani, Presidente della Toscana, e Gianluigi Giannetti, Sindaco di Fivizzano. 

Abbiamo conosciuto persone, sorriso, mangiato, lavorato, ricevuto complimenti, ascoltato musica… un'esperienza di gioia e socialità per tutti. 

#fccmnoi

#fratellipreziosi

#labottegadelcardinale

Condivi questo post

29 maggio 2022 - Giornata nazionale dell'Operatore Socio Sanitario

29 maggio 2022

Giornata nazionale dell'Operatore Socio Sanitario

Grazie!

#fccmnoi

#fratellipreziosi

www.fondazionemaffi.it

Condivi questo post

24 maggio 2022 - Giornata nazionale del Terapista Occupazionale

Grazie a chi si prende cura dell'autonomia e dell'indipendenza degli altri

#fratellipreziosi

#fccmnoi

Condivi questo post

Uniti nella Diversità - "Il Mosaico dell’Inclusione"

Collesalvetti (LI). Un progetto di solidarietà, inclusione e collaborazione tra la Scuola primaria Nazario Sauro e la Residenza Sanitaria per Disabili “Santa Caterina”. 

Questa mattina, presso il cortile dell’Istituto “Santa Caterina” di Via Don Bosco n.5 si è tenuta la cerimonia di premiazione dei bambini che hanno partecipato al progetto “Il Mosaico dell’Inclusione”: un percorso formativo e di crescita che ha visto coinvolti circa ottanta alunni - classi seconda e quinta - della scuola primaria di Collesalvetti, guidati delle loro insegnanti, dell’Educatrice Alessandra Desideri e della Fisioterapista Elisa Giovacchini della Fondazione Maffi.

Alessandra ed Elisa hanno fatto da tramite tra il laboratorio di ceramica “La Bottega dei Germogli” dove lavorano dieci artigiani speciali (ragazzi con disabilità intellettiva) e gli alunni della scuola. 

“Questi  bambini - raccontano le operatrici della Maffi - hanno ascoltato con interesse le storie di vita dei nostri artigiani e hanno manifestato nei loro confronti atteggiamenti di rispetto e solidarietà, sovvertendo il costume culturale che associa la disabilità a una diversità da tenere lontana. Abbiamo visto che ai loro occhi la persona diversamente abile è una persona speciale, parte di un “tutto” eterogeneo e, proprio per questo, meraviglioso.”

In poche lezioni i ragazzi hanno imparato a modellare e a decorare l’argilla, realizzando le loro personali piastrelle in ceramica: manufatti creativi e vivaci che parlano di inclusione, solidarietà, rispetto e accoglienza verso tutti. 

Questa mattina, a conclusione del progetto, i bambini artigiani hanno incontrato per la prima volta gli artigiani speciali de “La Bottega dei Germogli” e fatto loro dono dei propri elaborati. Queste speciali tessere (trenta mattonelle colorate e smaltate), tutte insieme, hanno consentito di realizzare un mosaico che, da oggi, abbellisce le pareti del cortile dell’RSD Santa Caterina.

“Per il valore umano ed emozionale che ha rappresentato - hanno spiegato le insegnanti della Scuola Primaria "Nazario Sauro”- parlare di progetto è forse riduttivo. E’ stato piuttosto un percorso di vita, in quanto è attraverso il fare condiviso che i bambini provano l’esperienza, ricca, dell’unicità che fa di ciascuno una persona speciale. Siamo entrati in contatto con una realtà umana vicina eppure lontana in quanto non da tutti ben conosciuta. Attraverso i tasselli del mosaico abbiamo colmato questa distanza costruendo simbolicamente la strada che ci ha permesso l’incontro, la condivisione, il rispetto, l’affetto verso i nostri nuovi amici. Così, tassello dopo tassello, dall’io siamo diventati noi, ciascuno presente nella sua piccola parte, indispensabile a completare un’unica opera: sentirci un mosaico che si completa”.

Alla cerimonia conclusiva del progetto erano Presenti il Vice Presidente della Fondazione Maffi Don Antonio Cecconi, l'Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Collesalvetti Dott.ssa Mascia Vannozzi, il Dirigente Scolastico dell'Istituto Comprensivo "Anchise Picchi" di Collesalvetti Arch. Francesca Napolitano,  alcuni familiari dei ragazzi del laboratorio di ceramica e gli artigiani stessi (i Fratelli Preziosi della Fondazione Maffi).

Alle insegnanti è stato donato un piccolo pacco ricordo; tutti i bambini hanno ricevuto l’attestato di partecipazione e la medaglia commemorativa della Fondazione Maffi.

Collesalvetti (LI), 17 maggio 2022 

il Vicepresidente della Fondazione Mons. Antonio Cecconi premia i bambini che hanno partecipato al progetto
l'Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Collesalvetti Dott.ssa Mascia Vannozzi. Al suo fianco l’Educatrice Alessandra Desideri e la Fisioterapista Elisa Giovacchini della Fondazione Maffi.
il momento dell'inaugurazione del mosaico presso l'RSD Santa Caterina a Collesalvetti
Mons. Cecconi intervistato da Telegranducato
i fratelli preziosi della Maffi
il Dirigente Scolastico dell'Istituto Comprensivo "Anchise Picchi" di Collesalvetti Arch. Francesca Napolitano, intervistata da Telegranducato
Condivi questo post

Giovedì 12 maggio - Giornata internazionale dell'infermiere

Chiara, Cristina, Erica, Federico, Florida, Gina, Jocila, Lisa, Margherita, Nicoletta, Roberta, Sabrina, Simona, Stefania, Suor Delfi e a tutti i nostri infermieri

GRAZIE DI CUORE

#fratellipreziosi

#fccmnoi

Condivi questo post

Camminare nei boschi 

Giuliano, Massimo, Claudio e Nicola, fratelli preziosi della nostra Casa di Collesalvetti, ringraziano Selena Stagi di “Collegamenti” e “Nimrode Guide Trapper” per la meravigliosa escursione nei boschi di Nugola, esperienza apprezzatissima da tutti loro e dalle nostre fisioterapiste Elisa Giovacchini e Valentina Mannucci.

#fratellipreziosi

#fccmnoi

www.fondazionemaffi.it

#Collegamenti

#NimrodGuideTrapper

Condivi questo post