L’ecologia ce l’abbiamo nel sangue

Sono stati Ermete Realacci, presidente onorario di Legambiente e fondatore di Symbola, Fondazione che promuove aziende e istituzioni che mirano  alla qualità, e Michela Lazzeroni, docente di geografia presso l’Università di Pisa, gli ospiti di “La cura della casa comune”, quarto e ultimo webinar di San Cerbone non si ferma, riflessione, della Fondazione Maffi, sulla crisi sanitaria, economica, ambientale e sociale.

Il pensiero dei due relatori è francescano, quello dell’Enciclica Laudato si’ di Papa Francesco “...il più importante documento economico prodotto dal 2008 ad oggi… e che unifica il mondo”, dice Realacci, concreto e idealista nel suo intervento. Consapevole delle emergenti criticità di quella che Bergoglio chiama Casa comune; è tuttavia ottimista rispetto alla prospettiva di una nuova economia basata su filiere produttive sostenibili vocate alla qualità, più forti e generatrici di bellezza (benessere, attenzione all’ambiente, lavoro, uguaglianza e dignità per la persona). La sfida vede l’Italia tutt’altro che impreparata: abbiamo già eccellenze quali Milano che, insieme a Vienna, primeggia in europa nella raccolta differenziata, o quelle del settore vitivinicolo e del conciario del pisano.

Realacci elogia il prezioso lavoro della Fondazione Maffi: “la cura della persona più fragile e l’integrazione in una relazione che non sacrifichi la propria identità, sono elementi di tenuta alle sfide più dure per qualsiasi comunità, ciò di cui il mondo oggi ha davvero bisogno.

Michela Lazzaroni, da francescana secolare, incoraggia ad una “conversione ecologica”, che non sia solo pensiero ma anche nuovo stile di vita, e ricorda il Cantico delle creature di San Francesco, composto dal santo ormai defedato dalla malattia ma, nonostante questo, desideroso di ringraziare il Signore per tutta la bellezza donata all’uomo; questa è la traccia da seguire per imparare ad abitare in modo generativo la nostra casa comune.

Don Antonio Cecconi, commenta il Salmo n. 8 (la gloria di Dio e la dignità dell’uomo): inno a Dio, Signore della creazione, ed esortazione dell’uomo a Dio, perché gli insegni a pregare e ad essere a lui grato e degno del ruolo di buon custode: ogni uomo e ogni donna della casa comune ha la responsabilità della relazione con gli altri, a partire dai più deboli e fragili, e poi quella verso il creato e tutti gli altri esseri viventi, che deve essere cura, tenerezza e amorosa custodia.

Questo il link al video di “La cura della casa comune”, il IV webinar di San Cerbone non si ferma

 

Condivi questo post

Salute, the day after - Rosy Bindi

Salute, the day after”, il  secondo webinar di “San Cerbone non si ferma

Venerdì 22 maggio alle ore 14:30, in diretta web, l’onorevole Rosy Bindi, già ministra della sanità negli anni 1996-2000, dialogherà con operatori e responsabili della Fondazione.

Come cambierà la gestione della salute post Covid-19?
Cosa possiamo imparare da questa crisi?
Le RSA e RSD come dovrebbero essere ripensate?

A partire dalla crisi che stiamo vivendo l’incontro online offre spunti di riflessione, esperienze e speranze sul futuro della cura in Italia.

diretta Facebook, diretta Youtube

La Fondazione Casa Cardinale Maffi Onlus gestisce sette strutture residenziali distribuite nelle province di Livorno, Pisa, Massa e La Spezia. Dedica il proprio impegno alla cura di circa cinquecento persone fragili, che noi chiamiamo fratelli preziosi, ed ha quattrocentocinquanta dipendenti.

Condivi questo post

Vita Nova, 17 maggio 2020

L'articolo sul primo webinar di San Cerbone non si ferma, a firma di Cristina Sagliocco, uscito su Vita Nova di oggi, domenica 17 maggio 2020

Condivi questo post

12 maggio 2020, le uova di cioccolato della Croce Rossa per i fratelli preziosi di Collesalvetti

La pandemia ostacola e rallenta anche la solidarietà… ma non l'arresta; e neanche le uova di cioccolato:  un grande grazie di cuore ai volontari della Croce Rossa di Pontasserchio (PI) che hanno donato ai nostri ragazzi un graditissimo carico di uova di Pasqua, arrivato solo in questi giorni a causa delle restrizioni, ma doppiamente apprezzato.
FCCMnoi e Croce Rossa Italiana
#dafortinoatenda 

 

Condivi questo post

La paura dell’invisibile – Nicolò Terminio

Niccolò Terminio, psicoterapeuta e docente, trattando il tema della “Paura dell’invisibile”, in un primo seminario online per la Fondazione Maffi, ha compiuto un cammino a partire dall’angoscia per giungere al trauma ed infine approdare alla fiducia e alla speranza. Il percorso si è svolto attraverso il dialogo con gli psichiatri Patrizia Panicucci e Raffaele Carissimo e lo psicologo Matteo Pardini della  Fondazione Casa Cardinale Maffi Onlus, all’interno di un webinar gratuito, orgazzato dalla Fondazione per i propri operatori, aperto anche ai fratelli preziosi (così vengono chiamati i circa 500 ospiti delle 7 strutture gestite) e ai loro parenti e amici.

Prendersi cura di una persona fragile – ha detto Terminio - talvolta, in situazioni difficili, può implicare essere disposti a una relazione che per raggiungere l’Altro ci espone perfino al pericolo di allontanarci dalla nostra identità, o almeno, da quella parte dell’identità, che ha a che fare con il rassicurante ruolo professionale. Allora la relazione più autentica e sincera, quella che cura l’incurabile, può renderci anche “disarmati, impreparati, privati delle proprie certezze, a scoprirsi improvvisamente diversi dalla nostra idea su noi stessi. E la pandemia da covid-19, che, insieme al virus, ha portato un dilagare di paura, ha indebolito perfino le relazioni più strette: la paura di riconoscere d’improvviso qualcosa che non è familiare in ciò ci era familiare. Tuttavia la relazione è essenziale all’uomo e, quando essa si fa più difficile, ma è comunque accolta e affrontata con coraggio, allora può essere generativa di un cammino evolutivo della nostra identità che ci arricchisce di umanità”.

L’incontro si è aperto con un saluto del presidente, Franco Falorni, che ha messo in evidenza l’importanza di occasioni di questo tipo per passare “dal fortino all’accampamento”, ossia per muoversi e aprirsi in dialogo con l’esterno e la società. La chiusura dell’incontro è stata di don Antonio Cecconi, vicepresidente della Fondazione, che ha commentato una delle frasi finali del vangelo di Marco, circa la paura e il suo superamento, di fronte al Risorto.

Il seminario è stato il primo appuntamento della serie “San Cerbone non si ferma” (dal luogo dove si svolgevano tradizionalmente gli incontri) che quest’anno si svolgono tutti online e prendono sempre spunto dalle riflessioni che il Corona Virus ci impone. I relatori dei prossimi incontri saranno, il prossimo 22 maggio alle ore 14:30, Rosy Bindi, sulla salute, Marco Tarquinio (Direttore del quotidiano Avvenire) sull’informazione il 5 giugno, e, per finire, il 19 giugno, Ermete Realacci, sull’ecologia.

Per ascoltare l’intervento di Nicolò Terminio: https://www.youtube.com/watch?v=qfdLtf3gDNU

 

Condivi questo post

Vita Nova, 10 maggio 2020

_ L'articolo su San Cerbone non si ferma su Vita Nova del 10 maggio 2020

Condivi questo post

Giornata internazionale dell'infermiere

La Fondazione Casa Cardinale Maffi celebra la giornata internazionale dell’Infermiere, con gratitudine per il prezioso lavoro dei suoi infermieri e di tutti gli operatori delle proprie strutture. E si unisce alla preghiera di papa Francesco, che così ha dato inizio alla Messa di Casa Santa Marta: “Oggi è la Giornata degli infermieri. Ieri ho inviato un messaggio. Preghiamo oggi per gli infermieri e le infermiere, uomini, donne, ragazzi e ragazze, che hanno questa professione, che è più di una professione, è una vocazione, una dedizione. Che il Signore li benedica. In questo tempo della pandemia hanno dato esempio di eroicità e alcuni hanno dato la vita. Preghiamo per le infermiere e gli infermieri”.

A questo link vedi il video: https://www.vaticannews.va/it/papa-francesco/messa-santa-marta.html

Condivi questo post

Paura del nemico invisibile - Nicolo' Terminio

   Fondazione Casa Cardinale Maffi Onlus

      promuove

 "San Cerbone non si ferma",

un momento di riflessione sulla crisi sanitaria che stiamo vivendo.

 venerdì 8 maggio, ore 14:30-15:30 “Paura del nemico invisibile” (Dott. Nicolo' Terminio)

diretta Facebook , diretta Youtube

Gli incontri sono aperti a tutti gli interessati

- venerdì 8 maggio, ore 14:30-15:30 “Paura del nemico invisibile” (Dott. Nicolo' Terminio)

- venerdì 22 maggio, ore 14:30-15:30 “Salute, the day after” (Onorevole Rosy Bindi)

- venerdì 5 giugno, ore 14:30-15:30 “Informazione, tra fake news e verità” (Dott. Marco Tarquinio)

- venerdì 19 giugno, ore 14:30-15:30 “La cura della casa comune” (Onorevole Ermete Realacci)

Interverrà l’Arcivescovo di Pisa, sua eccellenza mons. Giovanni Paolo Benotto

Condivi questo post

Avvenire del 22 aprile 2020

"Noi e le fragilità degli anziani, non facciamo di ogni erba un fascio"

L'articolo del Presidente della Fondazione, il Dottor Franco Luigi Falorni, uscito su "Avvenire" di oggi: FccmNoi e l'emergenza Covid-19 nelle nostre case.

 

sostieni la Fondazione
il tuo 5x1000 alla Fondazione

fai una donazione alla Fondazione

 

 

Condivi questo post

Giornata della Terra 2020

Il 22 aprile si è festeggiata la Giornata della Terra 2020 (Earth Day 2020), una delle più importanti celebrazioni ambientali mai organizzate a livello mondiale. La manifestazione ha celebrato quest’anno il suo 50esimo anniversario e anche NOI della RSA “Le Pescine”, la nostra casa di Rosignano Solvay, abbiamo voluto partecipare al flash mob organizzato da legambiente.

FccmNOI

#abbracciamola #EarthDay

sostieni la Fondazione
il tuo 5x1000 alla Fondazione
fai una donazione alla Fondazione

Condivi questo post